Home > Android > Nova Google Companion è ora compatibile anche con KitKat | APK Mod

Nova Google Companion è ora compatibile anche con KitKat | APK Mod

Con il più recente aggiornamento, gli sviluppatori di Nova Launcher sono riusciti ad integrare Google Now nel proprio launcher grazie all’app Nova .Google Companion. Sfortunatamente, però, tale app risulta compatibile solo con i dispositivi con Android Lollipop o superiore, fino a questo momento

Grazie all’utente XDA, Nikhilkumar038, è ora possibile installare Nova Google Companion anche sui dispositivi meno recenti con a bordo la versione 4.4 KitKat (ma dovrebbe funzionare anche su Jelly Bean). Per poter usufruire di tale funzionalità, dunque, è possibile sia installare l’APK moddato e creato direttamente dallo sviluppatore, sia seguire una guida passo dopo passo per decompilare e ricreare la MOD.

GUIDA:

  • Decompilate l’app Nova Google Companion
  • Cercate e aprite il file AndroidManifest.xml
  • Ricercate il codice
  • Modificate la versione minSdkVersion dalla 21 alla 19 (alla versione 16 per Jelly Bean). Dovrebbe apparire così
  • Salvate il file.
  • Ricompilate l’APK e installate.

Nel caso in cui non vi vogliate dilettare nella decompilazione di un APK, lo stesso sviluppatore ha rilasciato un APK con MOD da installare direttamente sul proprio dispositivo. QUI il download.

Grazie per aver letto l'articolo!
Se vi è piaciuto condividetelo con i tasti posizionati più in basso.
Vi ricordiamo inoltre che potete seguirci sulla pagina ufficiale Facebook
e sul nostro canale Telegram.
Potete anche discutere della tecnologia con noi tramite il nostro gruppo Telegram.
Infine, se amate gli smartphone cinesi e le offerte, potete seguirci anche sul canale offerte di Cina Coupon Telegram.
Siamo presenti anche su TecHub.

mm
Lorenzo Gatti
Lorenzo Gatti è un ragazzo di 17 anni appassionato di tecnologia fin da piccolo. Studia all'ITT Don Bosco con indirizzo Elettronica. Nel 2014 riceve il suo primo cellulare, un modesto Galaxy S2, fin dall'inizio ottiene i permessi di root e cambia rom. A settembre 2016 compra il suo primo telefono orientale, uno Xiaomi Mi5 ed entra cosi nel mondo dei "cinesoni", conosce TechFX e successivamente Thomas e con loro fonda TechBuzz.it