Home > Android > Nexus e Pixel: come installare una custom ROM da zero

Nexus e Pixel: come installare una custom ROM da zero

Come installare una custom ROM da zero su Nexus o Pixel

Il modding sui Nexus è un mondo molto vasto: esistono numerosi custom firmware con diverse caratteristiche, pronti da flashare. Stessa cosa si può dire per i Pixel, gli ultimi dispositivi di casa Google. In questa guida spiego come installare una Custom ROM partendo da telefono completamente stock.

Le procedure sotto indicate cancelleranno qualsiasi dato contenuto nel telefono, e, se eseguite in modo sbagliato, potrebbero rendere inutilizzabile il vostro dispositivo. Né io né lo staff di TechBuzz.it ci assumiamo responsabilità al riguardo.

 

1. Installare ADB sul proprio computer

Il primo passo da fare è installare ADB sul proprio computer, per sbloccare il bootloader e flashare la recovery.

Windows

Scaricate questo software ed installatelo. Per utilizzarlo, sarà necessario recarsi in C:\adb, spostare in quella cartella i file necessari, premere contemporaneamente shift e il tasto destro del mouse in un area vuota, e selezionare “apri finestra di comando qui“.

Mac OS/OS X

Aprite il terminale e digitate quanto segue:

bash <(curl -s https://raw.githubusercontent.com/corbindavenport/nexus-tools/master/install.sh)

Per utilizzare ADB, sarà necessario aprire una finestra di terminale nella cartella contenente i files necessari, e far precedere tutti i comandi da ./, ad esempio ./adb devices.

Linux

Aprite una finestra di terminale, e digitate quanto segue:
Su Debian, Ubuntu e derivate:

sudo apt-get install android-tools

Su Fedora e derivate:

sudo dnf install android-tools

Su RHEL (RedHat) e derivate:

sudo yum install android-tools

Su Arch e derivate:

sudo pacman -S android-tools

Per utilizzarlo, sarà necessario far precedere tutti i comandi da sudo, ad esempio sudo adb devices.

Sblocco del bootloader

La seconda cosa da fare è sbloccare il bootloader. Per prima cosa, recatevi in impostazioni, info dispositivo, e tappate 7 volte su “numero build“. Dopo, recatevi in opzioni sviluppatore ed abilitate “debug USB” e “consenti sblocco OEM“.

Successivamente, collegate il telefono al PC e sbloccatelo. Se avete Android 6 o successivo, nella tendina delle notifiche troverete una notifica di sistema con scritto che il telefono è in carica. Premete quella notifica, e selezionate “Trasferimento file (FTP)”. Ora dalla finestra di ADB digitate adb devices e date conferma sul cellulare; dovrebbe apparire una lunga sigla seguita dalla scritta “device”.

    

Fatto questo, sempre da ADB, digitate adb reboot bootloader. Una volta in fastboot mode, per assicurarsi che il telefono sia collegato, digitate fastboot devices.

Adesso arriva il momento della verità: lo sblocco vero e proprio del bootloader. Questa procedura è diversa per i Nexus e i Pixel.

Digitate nella finestra del teminale il seguente comando:

Nexus:

fastboot oem unlock

Pixel:

fastboot flashing unlock

Il telefono chiederà una conferma. Una volta confermato, aspettate che abbia finito di sbloccare, e quando terminato, date da ADB fastboot reboot. Se tutto è andato a buon fine, il dispositivo dovrebbe mostrare per qualche minuto la scritta “erasing…“, e poi avviarsi.

Installazione della recovery TWRP

Dopo aver sbloccato il bootloader, potrete flashare la recovery TWRP, che vi permetterà di installare la ROM vera e propria. Per farlo, scaricatela per il vostro dispositivo dal sito ufficiale. Una volta fatto, rinominate il file in “twrp.img”, ed aprite una finestra di terminale nella certella in cui è contenuto (nel caso di Windows, spostarlo in C:\adb). Collegate il disposititvo al computer, e da terminale digitate adb reboot bootloader. Una volta riavviato, digitate fastboot flash recovery twrp.img. Al termine del flash, dal telefono, usate i tasti volume per selezionare “Recovery mode“, e premete il tasto power per confermare. Si avvierà la recovery. Una volta avviata, se richiesto, fate uno swipe su “swipe to allow modifications”. Vi troverete nella home della recovery.

La home della recovery TWRP

Installazione della ROM

A questo punto potete finalmente installare la ROM vera e propria. Scaricate la ROM che preferite per il vostro dispositivo e le Gapps, poi collegate il vostro dispositivo al PC e trasferite i due files scaricati sul telefono nella cartella Download. Ora potete staccare il telefono dal PC. Dalla home della TWRP, premete su “Wipe“, poi su “Advanced Wipe“, e selezionate tutte le voci tranne “Internal Storage”. Successivamente, fate uno swipe su “Swipe to Wipe”.

Al termine dello wipe, tornate alla home e selezionate “Install“, selezionate il file della ROM e fate uno swipe su “Swipe to confirm Flash”. Quest’operazione potrebbe richiedere da 30 secondi a parecchi minuti, quindi aspettate la fine del processo. Quando terminato, tornate alla home, premete di nuovo “Install”, ma questa volta selezionate il file delle Gapps. Come prima, confermate il flash con uno swipe, e attendete la fine dell’installazione. Al termine, tornate alla home, premete su “Wipe“, poi “Advanced Wipe“, e selezionate solo “Dalvik/ART Cache“. Finito questo, tornate alla home, premete su “Reboot“, e su “System“. Se tutto è andato bene, dovreste vedere la bootanimation della vostra nuova ROM. Il primo avvio richiederà molto più tempo rispetto ad un avvio normale.

Ora potrete finalmente godervi la vostra nuova ROM.

Grazie per aver letto l'articolo!
Se vi è piaciuto condividetelo con i tasti posizionati più in basso.
Vi ricordiamo inoltre che potete seguirci sulla pagina ufficiale Facebook
e sul nostro canale Telegram.
Potete anche discutere della tecnologia con noi tramite il nostro gruppo Telegram.
Infine, se amate gli smartphone cinesi e le offerte, potete seguirci anche sul canale offerte di Cina Coupon Telegram.
Siamo presenti anche su TecHub.